Parrocchia Santa Maria Mediatrice - Roma


Padre Tarcisio MIOTTI, S.M.M.

(* 25 Dicembre 1925 – + 1° Agosto 2014)

Padre Tarcisio è nato il 25 Dicembre 1925 a San Giorgio in Bosco (Pd) e fu il primo sacerdote originario della parrocchia di Sant’Anna Morosina. Durante la sua infanzia coltivò una tenera devozione all’amore di Dio e verso la Madonna ed entrò nel Settembre del 1939 nella Scuola Apostolica di Redona di Bergamo. Nel 1945 è ammesso a fare il noviziato a Belgirate (Nora) dove pronunziò i suoi primi voti religiosi l’8 Settembre del 1946, dopodiché venne inviato a continuare la sua formazione a Loreto (An).

Di carattere gioviale ed esuberante, si applicò con tenacia e costanza agli studi di filosofia e teologia ottenendo buoni risultati accademici. L’8 marzo 1952 fu ordinato presbitero nella Basilica della Santa Casa di Loreto.

Padre Tarcisio passò il primo anno da prete presso la comunità religiosa montfortana di Treviglio (Bg), seguendo un corso di teologia pastorale a Milano. dal 1953 al 1957 visse preso le Comunità di Castellaneta (Ta), di Santeramo in Colle (Ba) e Reggio Calabria. Infine nel 1957 fu trasferito a Bari come cappelano del CTO-Inail.

Dal 1961 al 1967 è stato il Parroco di S. Maria Mediatrice e superiore della locale comunità religiosa montfortana. Nel 1967 ritornò a Reggio Calabria. Fu di nuovo a Treviglio nel 1971 dedicandosi alla predicazione e all’assistenza degli ammalati: dal 1975 à 1991 è al CTO di Bari, mentre dal 1992 al 1996 presso l’ospedale di Locri (Rc).

L’impegno nella pastorale degli ammalati segnerà la sua vita missionaria e sarà molto fruttuosa quando sarà superiore della comunità a Villa Montfort a Redona di Bergamo.

Dopo un breve soggiorno a Ilbono (Nu) nel 2000, Padre Tarcisio ritornò a Reggio Calabria vivendo soprattutto il ministero della confessione e della guida spirituale.

Nel 2009 andò di nuovo a Treviglio (Bg) e nel 2012 a Reggio Calabria. Per motivi di salute ritorno a Redona-Villa Montfort e in questa casa morì il 1° Agosto 2014.


 

La vicecura è stata istituita il 17 marzo 1956 dal Cardinale Vicario Clemente Micara e dichiarata dipendente dalla parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro ad duas lauros. La parrocchia è stata eretta il 30 marzo 1960 con il decreto del Cardinale Vicario Clemente Micara "Mediatrici simul cum" ed affidata prima ai sacerdoti della Compagnia di Maria (Monfortani), i quali avevano già amministrato la vicecura, poi al clero diocesano di Roma e, infine, ai Padri Scalabriniani. Il territorio della parrocchia, con decreto del Cardinale Vicario Ugo Poletti del 1 ottobre 1989, é stato determinato entro i seguenti nuovi confini: "Via di Acqua Bullicante, partendo da via Formia - via Teano - via Cori - via Trivigliano - da qui per via breve fino a via Labico nel punto in cui detta via incrocia via dei Gordiani - via Labico - piazza Sessa Aurunca - via Labico fino all’altezza della scuola Quintiliano (della parrocchia di S.Barnaba) - da qui linea ideale fino a via Formia all’altezza del numero civico 40 (della parrocchia) - via Formia - via di Acqua Bullicante". Il riconoscimento agli effetti civili del provvedimento vicariale è stato decretato il 3 ottobre 1961.

Joomla templates by a4joomla